Al via l'attività su pista

19 Aprile 2018


 

Sabato 14 e domenica 15  aprile u.s. a Cosenza, si è aperta ufficialmente l’attività Calabrese su pista, numerosi gli atleti iscritti alla manifestazione inaugurale che si sono confrontati sulla pista dello stadio S. Vito e nelle pedane del Campo Scuola.Il corposo programma gare prevedeva: Campionato Regionale di corsa su pista m/f di Società ed individuale, Campionati individuali di Prove Multiple allievi, assoluti e master m/f, Campionati Regionali Staffette Esordienti, Ragazzi e Cadetti, in fine anche gare extra maschili e femminili per le categorie Cadetti e Assoluti.

Il Campionato Regionale di corsa su pista maschile, ha visto prevalere l’ASD Corricastrovillari sulla seconda squadra cosentina l’ASD Jure Sport, 112 punti per la prima e 108 per la seconda, più distaccata la terza squadra reggina l’Atletica Barbas con 75 punti, a seguire nell’ordine altre 5 squadre: Atletica Zarapoti, Hobby Marathon Catanzaro, Asd Dojo Judo Running, ASD Crisal Soverato ed infine l’Atletica Rendese. La gara dei 10000 metri maschili si è disputata su due serie ed ha visto protagonista assoluto Marco Barbuscio (Corricastrovillari), col tempo di 32’42”79 che ha staccato i due Seniormaster 40: Paolo Audia (Jure Sport) 34’20”71 e Salvatore Arena (Corricastrovillari) 35’18”31.

Nella gara dei 10000 femminile, con solo quattro le concorrenti, ad imporsi col tempo di 37’26”82 è stata la gioiese Palma De Leo tesserata per la squadra lucchese GS Lammari seconda l’atleta dell’Hobby Marathon Catanzaro Francesca Paone col tempo di 40’04”70, terza Chiara Raffaele (CS K42) col tempo di 41’29”50 ed infine Valentina Maiolino (ASD Corricastrovillari) in 42’47”31; scontata la classifica finale del CdS femminile: Hobby Marathon Catanzaro davanti a Cosenza K42 e alla Corricastrovillari.

Nelle 4 gare di decathlon il miglior risultato è stato ottenuto dallo Junior Riccardo Lavino dell’Atletica Barbas con 4.381, mentre nel decathlon assoluto vince con 2.995 punti l’atleta della Fiamma Catanzaro Tommaso Trapasso, nelle multiple allievi il primo posto va a Vincenzo Nicolò (Atl. Barbas) con 3.071 punti e nel decathlon Master a prevalere è Marcello Mondilla (Fiamma Catanzaro) con 3859 punti.

Il CdS delle PM Allievi viene assegnato alla Società reggina Atletica Barbas con 7.539 punti, seconda con 5.616 la ASD Zagara.

Nei Campionati Regionali di Staffette riservato alle categorie Esordienti la squadra femminile della Tiger Running (Colaci Maddalena - Lauria Fabiana - Basile Serafina - Staffa Emily) chiude la 4 x 50m in 36”50, nella 3 x 800m Ragazze primeggiano le atlete della Fiamma Catanzaro (Anna Caroleo - Chiara Gladych - Rossella Mondilla) che fermano il cronometro a 9’38”75, mentre i compagni di squadra maschili (Davide Bruno - Domenico Carè - Mattia Saccà) chiudono la stessa gara in 9’29”56. Nelle staffette 4 x 100 categoria Ragazze, vincono le atlete dell’ASD Tiger Running Club (Francesca Accurso - Vanessa Staffa - Elsa Basile - Melani Secareanubriceag) col tempo di 1’01”06, mentre per la categoria Ragazzi, la vittoria va agli atleti della Fiamma Catanzaro (Davide Bruno - Nicolò Fabiano - Domenico Carè - Mattia Saccà) in 1’05”74; nella staffetta 3 x 1000m il titolo Cadetti va alla squadra dell’Atletica Amica: Cristian Murdaca - Marco Niffai - Carlo Zaza che terminano la loro fatica in 11’48”72. In fine nella staffetta veloce 4 x 100m Cadetti, s’impone di pochissimo la squadra cosentina dell’Atletica Rendese composta da: Giuseppe Veneziano - Francesco Carrozzo - Lorenzo Caputo e Simone Spataro in 51”33 sulla squadra della Tiger Running che conclude in 51”69.

Nelle gare extra, in evidenza la prestazione dell’allievo Riccardo Ferrara (Atl. Olympus), che nel lancio del peso scaglia l’attrezzo a 18.10 (minimo per i mondiali europei), i 54.75 metri di Alessandro Raneri (Atl. Olympus) nel lancio del martello, in fine l’ottima prestazione del cadetto “primo anno” Alessandro Vitale dell’ASD Sporting Club, che nella gara degli 80m fa fermare il “cronometro” 9”52.

In definitiva, un buon inizio di risultati per l’Atletica Calabrese, che lascia ben sperare per le prossime competizioni.

 

 



Condividi con
Seguici su: