Al via l'attività su pista

06 Maggio 2019

CdS su pista Allievi/e 1^ prova regionale - CRI su pista Rag/Eso 10-8-6 - CRI PM Cadetti/e


 

Sabato 4 e domenica 5 maggio, in 17 sedi sparse in tutta Italia è partita la prima prova regionale dei Campionati di Società Allievi, che prevede l’epilogo con la finale nazionale a Bergamo il 28 e 29 settembre. La città di Siderno ha ospitato la nostra fase regionale, l’amministrazione sidernese ha accolto la richiesta della Fidal Calabria dimostrandosi ancora una volta “amica” dell’Atletica Leggera, sistemando con grande perizia il vecchio stadio Comunale ultimamente colpito dal maltempo.

Nel corposo programma gare del weekend, si sono svolti anche tre Campionati Individuali: Esordienti maschile e femminile, Ragazzi e Ragazze, le Prove Multiple Cadetti e Cadette e delle gare extra riservate al settore assoluto.

Nella prima giornata di gare si è notata una forte partecipazione alle gare degli esordienti con un consistente numero di familiari al seguito, che hanno messo a dura prova gli organizzatori della manifestazione, ma, sempre in un ambiente allegro e di sana competizione.

Per la cronaca durante la prima giornata si segnalano i risultati degli allievi: Nicolò Vincenzo 54”82 nei 400m dell’Atl. Barbas, il compagno di squadra Leonello Antonino che chiude i 1500m in 4’20”89 ed i 40,69 metri del discobolo dell’Atl Olympus Franco Davide; nelle gare extra assoluti Trapasso Tommaso della Fiamma Catanzaro sigla un  11”65 nei 100 metri, Barletta Giovanni dell’Atl. Olympus chiude il giro pista in 49”43, mentre lo junior Ferrara Riccardo (Atl. Olympus) fa atterrare il disco da 1,750 a 54,07 metri.

Nell’Esathlon Cadette vittoria larga dell’atleta della Fiamma Catanzaro Mondilla Rossella, che all’esordio nella categoria, chiude le 5 gare con un punteggio di 2521 punti, col miglior risultato tabellare nel salto in alto (1,38m) che le sono valsi 687 punti.

Nella seconda giornata la migliore prestazione è dell’allievo Raneri Alessandro, martellista dell’Atl. Olympus che ottiene il personal best con un lancio a 64,39 metri, scalando la classifica nazionale stagionale nelle prime posizioni. Purtroppo le gare di corsa sono state condizionata da un forte vento che cambiava continuamente di direzione, tuttavia si segnalano i tempi di Semmah Ahmed  dell’Atl. Cosenza, che negli 800 metri chiude il doppio giro in 2’01”53, Molinari Gianmarco (Cosenza K42) 26”37 nei 200m e la compagna di squadra l’allieva Dell'Accio Asia che nella stessa gara ferma il cronometro a 29”58. Nella gare extra, riservate agli assoluti, le migliori prestazioni da segnalare sono state ottenute da Hadar Zohair della Tiger Running Club con 1’59”60 sugli 800 metri, Ferrara Riccardo (Atl. Olympus) nella gara del peso (6 kg) con metri 18.11, Cantarella Monia (Cus Perugia)nel lancio del peso con 15,06 metri. Nell’Esathlon Cadetti larga vittoria del cosentino Caputo Matteo dell’Atl. Rendese che chiude le sei fatiche totalizzando 2545 punti, con la migliore prestazione tabellare conseguita nel salto in alto (683 punti) con la misura di 1.64. Per le categorie Ragazzi/e da segnalare: Caccamo Marco (Atl. Olympus) 8”55 nei 60m e 14,50 m nel lancio del peso, Saccà Mattia (Atl. Gioia Tauro) sui 1000m in 3’20”11, Scappatura Antonio (Atl. Barbas)           4,00 nel salto in lungo, Lentini Elisa (Zagara Asd)con 12”41 nei 60 ostacoli e Zuccalà Sebastiano (Atl. Barbas) con 29,38 nel giavellotto da 400 grammi.

               


Le Cadette del Pentathlon


Condividi con
Seguici su: