Paralimpici: i verdetti della Coppa Italia Lanci

26 Ottobre 2020

A Narni (Terni) ancora vincenti le donne della Handy Sport Ragusa, tra gli uomini successo dell’Anthropos Civitanova

 

Al termine la breve stagione outdoor dell’atletica paralimpica, condensata in due mesi causa Covid. L’appuntamento finale è coinciso come di consueto con lo svolgimento della Coppa Italia Lanci che a Narni (Terni) ha portato sul gradino più alto del podio le squadre della Handy Sport Ragusa tra le donne e dell’Anthropos Civitanova al maschile.

Il predominio della società siciliana nel settore femminile assoluto e promozionale dei lanci è ormai indiscusso da ben sette anni. Con il punteggio complessivo di 13.392 il club ragusano lascia distante nella classifica assoluta l’Anthropos Civitanova ferma a 3334 punti.

A livello maschile il trofeo passa dalle mani dell’Athletic Terni al sodalizio di Civitanova Marche, capace di vincere sugli avversari con oltre 400 punti di differenza (14.254 il totale), risultato ottenuto anche grazie al gran lavoro fatto sul comparto giovanile.

In chiave individuale gli onori sono tutti per Nicky Russo (Atletica Virtus Cr Lucca) che riesce a migliorare di otto centimetri il primato italiano del peso F37 con la misura di 11,98. Lorenzo Tonetto (Trionfo Ligure) avvicina invece il suo record nazionale F64 lanciando il disco a 46,37, con il proprio limite stagionale, mentre l’oro europeo del peso F33 Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa) chiude la sua stagione con 10,87. Tra le donne menzione per Maria José Giorio (Nuova Atletica Isernia) che nel disco F40 ottiene la migliore prestazione assoluta di 8,85. A Narni ha assistito alle gare il presidente federale Sandrino Porru.

Giuliana Grillo (FISPES)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Risultati gare
- Classifiche finali


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate