Giovani in vetrina nella 3ª prova dei CDS

19 Maggio 2021

Sulla pista di rione Modena buone performance nei lanci, 1500m e 300m

 

In occasione della terza prova regionale valida come CDS, disputata sabato 15 u.s. su pista e pedane del campo CONI “A.Penna” di Reggio Calabria, neanche il fastidioso vento presente ormai per consuetudine è stato in grado di contenere l’entusiasmo dei tanti giovani atleti calabresi in gara, carichi di speranza e capaci di offrire alcune prestazioni davvero incoraggianti. Il settore lanci non delude mai le aspettative, confermandosi stabilmente su standard da elite nazionale, con il disco dell’allievo Vitaliano Rappoccio (Atletica Olympus) che vola a 47,08m, e quello del cadetto Marco Caccamo (Atletica Olympus) a 36,27m. Nei 100m piani maschili la spunta Marco Elia (Atletica Barbas) 11”88, davanti al compagno di squadra Francesco Pio Marciano, secondo in 12”70, mentre nelle donne si impone Margherita Manuardi (Atletica Olympus) 13”95, su Namy Cortese (Cosenza K42) 14”73. Nel giro di pista uomini, Abib Momodou Jobe (Atletica Sciuto) lascia poco spazio agli avversari, chiudendo la prova in 52”63, sul compagno di team Andre Florentin Pruteanu (53”60), e ad Antonino Leonello (Atletica Barbas) 54”03, nessun problema tra le donne per Valentina Rigolino (Atletica Olympus) 1’08”50, davanti a Linda Savaia (Cosenza K42) 1’12”35. Nei 1500m maschili Bilal El Karroumi (Correre e Vita) è bravo ad imporsi sul ritmo in 4’15”38, trascinando l’ex enfant prodige Antonio Amodeo (Marathon Cosenza) al nuovo primato regionale master SM35 con 4’16”65. A completare il podio il reggino Pasquale Praticò, tesserato Cosenza K42, bronzo in 4’27”37. Nei 1500 femminili buon crono per l'allieva Simona Sgro dell'Atl.Sciuto che abbassa il suo personale sulla distanza di ben 16 secondi, fermando il cronometro a 5'48"46. Nella categoria cadetti in evidenza le performance dell’ecclettico Sebastiano Zuccalà (Atletica Barbas), che si disimpegna egregiamente nel giavellotto con 34,16m e nei 110m hs in 15”92, e di Giuseppe Pio Ferro (Atletica Gioia Tauro) con 3’58”88 nei 1200m siepi, bravo a regolare all’ultimo giro un generoso Daniele Gentile (Atletica Barbas) 4’03”70. Nei 300m ennesimo sprint micidiale di Simone Siciliano (Cosenza K42) 39”78, ai danni di Antonio Scappatura (Atletica Barbas) 41”00 e Luigi Conforti (Cosenza K42) 43”04, con Sara Salerno (Cosenza K42) vincitrice tra le donne in 48”10, davanti a Margherita Borrello (Atletica Olympus) 50”31, e Ludovica Mauro (Atletica Barbas) 51”04. Vittorie nell’alto per Chiara Verdelli (Atletica Barbas) 1,20m, nel triplo per Aurora Melissari (Atletica Minniti) con 8,49m, e negli 80m hs per Margherita Borrello (Atletica Olympus) 16”34. Tra i ragazzi doppia vittoria nei 60m hs e nel lungo per il trio formato da Riccardo Iannò (Atletica Sciuto) 11”33/4,32m, Gabriel D’Ascola (Atletica Sciuto) 12”42/3,52m e Andrea Beatino (Atletica Brothers)13”24/3,49m. Nei 60m hs donne Eleonora Castello (Atletica Olympus) taglia per prima il traguardo in 11”51, sulla compagna di squadra Vanessa Stelitano (11”67) e Yasmine Barkoumi (Atletica Sciuto) 12”53, ruoli invertiti nel lungo con la vittoria di Vanessa Stelitano (3,93m) davanti a Sarah Maria Velino (Atletica Barbas) 3,83m, ed Eleonora Castello (3,57m). Successi nei 3000m di marcia categoria master per Edoardo Alfieri SM65 (C.S. Giovanile CZ Lido) 16’04”10, Sabatino Vespier SM75 (Libertas Lamezia) 23’24”53, Saveria Sesto SF60 (Libertas Lamezia) 20’16”45, nel disco per Guseppe Ammendola SM75 (Amatori Reggio Calabria) 24,63m, nel giavellotto per Giuseppe Putortì SM40, 32,13m, Antonino Giuseppe Laganà SM55, 22,18m, Giuseppe Ammendola SM75, 21,70m, Giuseppe Laganà SM80, 15,33m, tutti tesserati per l’Atletica Amatori Reggio Calabria e nel lungo per Alessandra De Robertis SF45 (Fiamma Catanzaro) 4,10m. 


Partenza 100m uomini


Condividi con
Seguici su: