I master calabresi brillano ad Orvieto

12 Luglio 2017

Riscritti 6 nuovi record regionali di categoria


 

I Campionati Italiani individuali Master su pista che si sono svolti ad Orvieto dal 7 al 9 luglio us, hanno consegnato tre nuove maglie di campione nazionale agli atleti delle compagini calabresi. Complessivamente il medagliere della nostra regione parla di 13 podi con 3 ori, 3 argenti e 7 bronzi. Nell’ovale dello stadio Luzi  a fregiarsi del metallo più prezioso nella prima giornata della rassegna è stata Gaetana Scionti SF40 (Cosenza K42) nella specialità dei 5000m col tempo di 18:26.65, l’atleta giallo nera è salita sul  3° gradino del podio anche nei 1500m con 5:08.01 e nuovo record regionale di categoria. La seconda medaglia d’oro si è cinta sul collo di  Andrea Villirillo SM60 (Fiamma Atletica Catanzaro) nella specialità dei 100m (12.66), il velocista catanzarese si è classificato 5° nei 200m (26.82). Ha completato il trittico d’oro Laganà Umberto SM75 (Atletica  Amatori Reggio C.) nel lancio peso (9.60 metri), il forte lanciatore reggino è risultato 3° sia giavellotto (28.46 metri) sia nel martello (29.74 metri).

Nello Vespier SM70 (Atletica Amatori Reggio C.) ritorna a Lamezia Terme con l’argento conquistato nel triplo con metri  7.75 e record regionale di categoria, il bronzo nel salto in alto con 1.19 ed altro record regionale ed un 4° posto nei 200m (33.86). Il più anziano della spedizione calabrese Sergi Sergio SM80 (Atletica  Amatori Reggio C.) si fregia della medaglia d’argento nel giavellotto (metri 20.90) e si fa notare nel disco (18.31) e nel salto in alto (0.95) classificandosi 4°. Laganà Antonino SM50 (Atletica Amatori Reggio C.) ottiene un bel bronzo nel salto triplo (metri  8.11). Ottimo 3° classificato  Giuseppe Amendola SM75 (Atletica Amatori Reggio C.) nel lancio del disco (metri 28.24) e doppia 4° posizione  nel martello (25.49) e nel giavellotto (24.00). Sale in cattedra con un bis di medaglie e due primati regionali migliorati, Loria Antonio SM60 (Atletica Sciuto Reggio C.), argento nei 2000m siepi (7:55.56) e bronzo nei 1500m (4:54.19).

Nei 400m Alfonso Scarfone SM45 (Fiamma Atletica Catanzaro) agguanta nel finale di gara la medaglia di bronzo (54:53) per poi dare forfait in via precauzionale negli 800m per una contrattura rimediata nel giro di pista. Il saltatore Fabrizio Simone  SM40 (Fiamma Atletica Catanzaro) si ferma ai piedi del podio, 4° posizione nell’alto (1.60). Sergio Fiorilli SM50 (Asd  Tiger Running Club Castrovillari) si posiziona  27° nei 1500m (5:33.16), nei 100m (15.02) e nei 200m (31.40) è 24°. Nel mezzofondo Franco Armieri SM70 (Marathon Cosenza),  occupa la 5° posizione nei 1500m (6:44.38) e negli 800m (3:31.64), il 7° posto nei 5000m  (25:06.28). Giuseppe Luigi Calabrese SM50 (Cosenza k42) si classifica 8° nei 5000m (18:08.90), e 16° nei 1500m (4:48.36). Una fastidiosa tendinite non ha permesso a Luca Chiodo SM45 (Fiamma Atletica Catanzaro) di esprimersi sui suoi livelli, solo una fugace apparizione nel 5000m con successiva rinuncia nei 1500m. La marciatrice lametina Saveria Sesto SF55 chiude la sua gara al 4° posto col tempo di 33:21.04, migliorando di poco il suo recente record regionale. Per gli atleti calabresi un edizione condita da ottimi risultati, che sia di buon auspicio in vista dell’eventuale partecipazione della rappresentativa master al Trofeo delle Regioni in programma a Salò il 30 settembre.

 

 a.s.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate