Idam al personale sui 5000 metri

04 Settembre 2019


 

Il mezzofondista crotonese Ayoub Idam, tesserato Cosenza K42, compie un altro passo importante verso la sua definitiva consacrazione nell’élite dell’atletica nazionale. Sabato 31 agosto a Brindisi in occasione del meeting Fino in Fondo 2019 dedicato al ricordo di Antonio Andriani e Cosimo Caliandro, due ragazzi speciali ed indimenticati campioni del recente passato, l’atleta di origini magrebine ha migliorato di ben 15 secondi il suo record personale sulla distanza dei 5000 metri, fissato lo scorso giugno a Rieti ai Campionati Italiani Juniores.

E’ stato un Ayoub Idam convincente e determinato quello visto sulla pista del campo scuola brindisino “Montanile”, grazie anche al parterre di livello messo su dagli organizzatori con la coppia della pluridecorata Casone Noceto, Njie Nfamara e Pasquale Servarolo. La gara si è svolta a ritmi leggermente più lenti del previsto con passaggi a 5’52” ai 2000m e 8’49” ai 3000m. Subito dopo si ferma Nfamara per il riacutizzarsi di un fastidio muscolare, rimanendo in due per la vittoria. Pasquale Servarolo prende l’iniziativa transitando in 11’44” al penultimo mille.

L’ultimo km è tutto in progressione, Idam decide di attaccare al suono della campana, ma Servarolo non molla e a grandi falcate con un ultimo giro da 60 netti, soffia quasi al fotofinish la vittoria al pitagorico allenato dal tecnico Pacenza, con un crono finale che premia entrambi con il nuovo PB, 14’30”2 contro 14’30”8 di Idam, che stabilisce inoltre la miglior prestazione italiana stagionale di categoria. In gara anche altri due calabresi, Edoardo Misurelli e Pasquale Praticò, entrambi targati Cosenza K42. Il cosentino Misurelli, terzo dietro il compagno di squadra Idam, fissa il suo nuovo miglior tempo in 15’38”2. Il reggino Praticò in prima serie chiude in 16’53”9. Sulle altre distanze in evidenza Kristel Santoro della Corricastrovillari vincitrice in 2’00”3 nei 600m. Nella gara dei 1000m Sara Salerno (Cosenza K42) ferma il cronometro su 3’52”0. Ai 2000m la cadetta Sofia Filice (Cosenza K42) centra il minimo B in 7’47”4. Nella gara maschile Niccolò Termini (Cosenza K42) fa 7’05”9. Tra i più piccoli Serena D’Ingianna della Tiger Running Club s’impone sui 400m esordienti in 1’20”3. Secondo posto per Owusu Kwadwo (Tiger Running Club) in 1’24”5.                      



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate