Il cross di Alarico esalta i giovanissimi

11 Febbraio 2019

Assegnati i titoli giovanili di società


 

Un giornata dai tratti primaverili illuminata dai raggi di uno splendido sole ed i volti felici dei tanti piccoli atleti provenienti dall’intera Regione, restituiscono un immagine da cartolina della 4^ edizione del cross di Alarico. La manifestazione disputatasi domenica 10 febbraio u.s., valida come 3^ prova del Calabria cross e del campionato di società giovanile, organizzata dalla Cosenza K42 sotto l’egida del Comitato Regionale Fidal,  ha assegnato i titoli di società per le categorie esordienti, ragazzi e cadetti.

Un centinaio di giovani atleti, accompagnati come consuetudine da rispettivi tecnici e genitori, in un clima di grande sportività, si sono dati battaglia sui prati all’interno della Fattoria Didattica “Arca di Noè” in località Vadue di Carolei, alle porte di Cosenza, dimostrando buone doti tecniche, grande carattere e voglia di emergere; ad iniziare dai piccolissimi esordienti 6, nati tra il 2012 e il 2013, sulla distanza dei 300m con le vittorie al femminile di Valeria Viola (Cosenza K42) davanti a Sofia Guerriero e Noemi De Meca entrambe della Fiamma Catanzaro, ed al maschile di Daniele Ricca (Atletica Rendese), sui compagni di squadra Gabriele Guido e Amir Ayachi. Nella categoria esordienti 8 sui 500m femminili, affermazioni per Serena D’Ingianna (Tiger Running Club Castrovillari) su Sofia Pascone (Atletica Barbas) e Maria Rebecca Salerno (Atletica Barbas), vittoria al maschile di Nelo Djodjo (Atletica Olympus), davanti a Mattia De Meca (Fiamma Catanzaro) e Demetrio Cutrupi (Atletica Barbas).

Negli esordienti 10 sugli 800m vittoria al femminile per Eleonora Castello (Atletica Olympus) su Kristel Santoro (Asd Corricastrovillari) e Sara De Vico (Cosenza K42), mentre al maschile vittoria per Davide Verteramo (Zagara Asd), su Davide Staffa (Tiger Running Club) e Davide Gladyk (Fiamma Catanzaro). Interessante la prova sui 1500m riservata alla categoria ragazze, con la crotonese di origini magrebine Aya Housni (Scuola Atletica Krotoniate), capace di imporsi per la terza volta consecutiva dopo le  vittorie di Lamezia Terme e Crotone, a farne le spese Elisa Ferrari, al primo anno di categoria, e Valentina Predotti entrambe dell’Atletica Gioia Tauro. Entusiasmante la sfida nella categoria ragazzi sulla distanza dei 2000 metri, con il “triplete” targato Atletica Gioia Tauro impreziosito dall’elegante azione di Mattia Saccà, già vincitore nella precedente gara di Crotone, assoluto padrone del campo, davanti ai compagni di squadra Luigi Martino e Giuseppe Pio Ferro, figlio d’arte, al primo anno di categoria. Ennesimo cambio al vertice nella prova cadette sui 2000 metri, questa volta ad imporsi è una convincente Vanessa Staffa (Asd Tiger Running), davanti alla coppia targata Fiamma Catanzaro, composta da  Rossella Mondilla e Chiara Gladych. Bella vittoria per un ritrovato Mattia Buffone (Asd Dojo Judo) sui 2500m cadetti, che regola nelle battute finali Samuele Massafra (Asd Tiger Running) e Francesco Carrozzo (Atletica Rendese) poco più indietro. Titoli a squadre per Atletica Rendese (Cadetti, esordienti 8 femminili, esordienti 6 maschile), Fiamma Catanzaro (Cadette), Atletica Gioia Tauro (Ragazzi e Ragazze), Zagara Asd di Sant’Ilario dello Ionio (Esordienti 10 maschile), Asd Tiger Running Castrovillari (Esordienti 10 femminile), Atletica Barbas (Esordienti 8 maschile), Cosenza K42 (Esordienti 6 femminile).

 


Podio Ragazzi con i primi 3 atleti dell'Atl.Gioia Tauro


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate