L'oro di Ayoub fa volare la Calabria

19 Giugno 2017

Successo tricolore nei 3000 metri allievi e quinto posto per Ferrara nel peso


 

L’allievo crotonese di origini magrebine Ayoub Idam, ha conquistato l’oro sui 3000 metri ai campionati italiani su pista di categoria, disputatisi dal 16 al 18 giugno us a Rieti, consentendo alla società Cosenza K42, di conseguire il suo primo titolo italiano assoluto. Il giovane mezzofondista scoperto ed allenato dal tecnico Scipione Pacenza, ha condotto una gara perfetta sulla otto corsie azzurre dello stadio reatino di atletica leggera “Raul Guidobaldi”, lasciando l’iniziativa ai due sicuri protagonisti della vigilia, Luca Alfieri del P.B.M. Movisio Masciago e Francesco Guerra dell’Atletica Roma Sud.

Dopo il primo passaggio in gruppo a 3’ netti a km, il campione italiano di cross in carica Luca Alfieri tenta l’allungo solitario ma viene ripreso poco prima del sesto giro da Guerra e Idam, che rilanciano in progressione a ritmi sotto i 2’50’’ a km. Al suono della campana parte un 400 finale al cardiopalma con Guerra in testa ed il giallonero Idam attaccato alle calcagna. A 40 metri dal traguardo Ayoub Idam rientra all'interno superando Francesco Guerra, lanciandosi così a braccia aperte verso il suo primo titolo italiano con il crono di 8:36.63.

Il romano Guerra chiude in 8:37.49 mentre Alfieri affaticato perde il bronzo a favore di Riccardo Saletta dell’Atletica Cento Torri di Pavia, terzo in 8:47.35. In evidenza sui lanci anche il reggino Riccardo Ferrara dell’Atletica Olympus, finalista al peso. L’atleta classe 2001, primo anno di categoria, ed al primo anno che pratica la specialità, è allenato dal tecnico Franco Raneri e vanta un personale di 16,28m conseguito a Cosenza a fine maggio, si classifica al 5° posto con la misura di 15,72m effettuata al primo lancio, prova vinta dal primatista Carmelo Musci, oro anche nel disco, con 18,27m. Il Presidente della Atl.Olympus, nonchè F.T.R. Latella Pasquale ha dichiarato che molto ancora ci si aspetta da questo ragazzone nel prossimo futuro, avendo tutte le carte in regola per fare meglio.

 


L'arrivo vittorioso sui 3000 metri


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate