Lavino stupisce ancora nel salto con l’asta

08 Febbraio 2021


 
Il palcoscenico era di quelli prestigiosi. Ancona, Palaindoor, campionati italiani indoor di Atletica leggera riservati alle categorie “Juniores” e “Promesse”. Riccardo Lavino anche stavolta non ha tradito le attese, migliorando ancora il proprio personal best nel salto con l’asta, ottenuto appena due settimane fa a Padova. In terra marchigiana il saltatore reggino classe 2000, tesserato con la società “Atletica Barbas” del presidente Salvatore Calcagno, ha superato al secondo tentativo la misura di 4.65, migliorandosi di 5 cm.
Il salto gli è valso un lusinghiero ottavo posto finale, in una gara alla quale hanno preso parte i migliori specialisti della penisola, dominata da Ivan De Angelis delle “Fiamme Gialle” (5.10) davanti al vicentino Andrea Marin (5.00) e al bolzanino Nicolò Fusaro (4.80). Lavino, classifica alla mano, è risultato il migliore del Sud Italia, cosa spesso accaduta nelle competizioni nazionali alle quali l’astista reggino ha preso parte nel corso della sua giovane carriera. Una carriera in costante ascesa, caratterizzata da tanti record e performance sempre più convincenti in pedana. 
Grande la soddisfazione del suo allenatore Luigi Barbarello, che di gara in gara vede raccogliere i frutti dei sacrifici fatti durante gli allenamenti.
Non era facile – ha detto Lavino al rientro a Reggio Calabria – al cospetto dei migliori astisti a livello nazionale. Aver ottenuto l’ennesimo risultato importante in una gara così elevata è per me motivo di grande orgoglio. La stagione è ancora lunga. L’obiettivo è quello di salire ancora più in alto”.
Il 2021 è appena agli inizi, ma Lavino non ha alcuna intenzione di fermarsi.

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate