Successo per il Trofeo Scilla e Cariddi

04 Settembre 2017

La manifestazione ha idealmente unito le due sponde dello Stretto per un intenso pomeriggio di sport.


 

Non ha tradito la attese il “1° Trofeo Scilla e Cariddi” che si è svolto sabato al campo scuola “Cappuccini” di Messina. Ha riscosso, infatti, un grande successo la manifestazione interregionale di atletica leggera su pista, indetta dai Comitati regionali FIDAL Sicilia e Calabria, che ha idealmente unito le due sponde dello Stretto per un intenso pomeriggio di sport. Complessivamente sono stati 220 gli atleti impegnati in occasione dell’evento organizzato dall’A.S.D. Torrebianca del presidente Pietro Tracuzzi con la collaborazione della Brigata meccanizzata ”Aosta”, il patrocinio del Comune di Messina ed il controllo del gruppo giudici “Fratelli Tiano”. Prima dell’inizio della manifestazione la banda musicale della Brigata “Aosta” agli ordini del vicecomandante Luigi Lisciandro, ha eseguito l’Inno di Mameli. Erano presenti i presidenti dei Comitati Regionali di Sicilia e Calabria, rispettivamente Nicola Siracusa e Ignazio Vita; il vicepresidente della Fidal Sicilia, Maurizio Roccasalva; il delegato provinciale Fidal di Reggio Calabria, Luigi Gangemi; i consiglieri della Fidal Sicilia, Gabriele Rinaldi, Giuseppe Locandro, Massimo Bianca e Enrico Pafumi; il presidente della Fidal Messina, Nunzio Scolaro; l’Assessore allo Sport del Comune di Messina, Sebastiano Pino. Per la Sicilia le rappresentative provinciali presenti erano: Messina, Palermo, Catania, Siracusa e Ragusa; mentre per la Calabria solo Reggio Calabria e Catanzaro. Molto nutrito il gruppo provinciale di Reggio che contava 25 atleti e un seguito tra supporter e genitori di 50 persone che all’arrivo alla Caronte ha “costretto” il pullman dell’Esercito Italiano a fare due viaggi per far arrivare la comitiva Reggina al campo di gara. A mettere subito il sigillo al 1° Trofeo Scilla e Cariddi ci ha pensato l’allievo reggino Riccardo Ferrara dell’Atletica Olympus, che con una spallata di 16.71 metri regola il polacco Krystian Sztandera tesserato per la Siracusa Atletica; il forte pesista reggino, seguito dal tecnico il prof.

Francesco Raneri,  ha fatto un progresso di 42 cm inserendosi alla quarta posizione stagionale Italiana. Di prestigio anche i primi posti del lunghista dell’Atletica Olympus, Danilo Pallonetto (Allievi), che regola il folto gruppo di avversari e della compagna di squadra Beatrice Romeo (Juniores), che nella gara dei 100 metri riesce a tagliare per prima la linea del traguardo  avendo la meglio sull’avversaria, meglio quotata, Alessia Leone (Catania 2000). Nota di merito per Giovanni Barletta (Atl. Olympus) che acciuffa un ottimo terzo posto sui 400m (secondo per la classifica), vinti dal fuori quota Giuseppe Leonardi (Carabinieri); hanno contribuito nelle rispettive classifiche il quarto piazzamento nel peso di Domenico Barbaro (Atl.Barbas), stessi piazzamenti per le pesiste e compagne di squadra dell’Atl.Olympus, Valentina Flachi (juniores) e Sarah Pennestrì (allieva), quarto posto anche per la locrese Greca Panetta (Zagara) nel giro di pista, due quinte posizione nei 100 piani per i compagni di squadra dell’ Atl.Olympus Vincenzo Piccolo (allievo) e Christian Poner (promessa). Importanti contributi per la classifica finale sono giunti anche da: Domenico Amodeo 400m (Atl.Barbas), Pasquale Praticò e Antonio Nucera sui 1500 metri entrambi dell’Atl.Olympus, Santo Luvarà e Francesco Calcagno dell’Atl.Barbas nel lungo, Giorgia Malaspina 400m, Federica Lucisano e Simona Calabrese (Atl.Olympus) nei 1500m, Katia Provenzano (Atl.Barbas) nel lungo. Le classifiche per rappresentativa hanno visto primeggiare, tra gli uomini, 1° Siracusa 97; 2° Messina 93; 3° Palermo 71; 4° Reggio Calabria 46; 5° Catania 37; 6° Ragusa 1; 7° Catanzaro 0. La classifica femminile è stata appannaggio di Catania 85 punti; 2° Messina 72; 3° Siracusa 59; 4° Palermo 54; 5° Reggio Calabria 30; 6° Ragusa 4; 7° Catanzaro 3.    

Molto soddisfatti i presidenti di Calabria e Sicilia che si sono complimentati con la Società Asd Torrebianca del Presidente Pietro Tracuzzi; grande merito anche a Gabriele Rinaldi e Giuseppe Locandro, che insieme al Presidente della Fidal Provinciale di Messina Nunzio Scolaro, hanno impeccabilmente saputo organizzare il 1° Trofeo Scilla e Cariddi.

Concludiamo con le parole d’auspicio del Consigliere Comunale con delega allo Sport di Reggio Calabria, Giovanni Latella, che a Palazzo Zanca, in occasione della conferenza stampa,  si augurava che il “Trofeo Scilla e Cariddi” diventi un appuntamento fisso e che nelle prossime edizioni venga ospitato pure a Reggio Calabria. 

 

TUTTE LE FOTO DELL'EVENTO SULLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE DELL'ASD TORREBIANCA E SU MESSINADICORSA.IT 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate