Tre primati master a Siderno

20 Ottobre 2016

Si chiude la stagione regionale su pista 2016


 

Sabato 15 e domenica 16 ottobre u.s., presso l’impianto di atletica leggera dello stadio Raciti di Siderno, si sono svolti i Campionati Regionali Individuali Juniores e Promesse, unitamente agli Individuali Regionali Master. La manifestazione svolta, ormai al termine della stagione su pista per l’anno in corso, ha dato l’opportunità a diversi atleti di dare una “limatina” ai propri personali e ottenere contestualmente la migliore prestazione regionale di categoria. Così è stato per tre atleti master che, a coronamento di una preparazione mirata a dare il meglio di se stessi in pista, sono riusciti nell’intento. Antonino Giuseppe Laganà – SM50 – dell’Atletica Amatori Reggio, nella gara dei metri 400hs, pur gareggiando da solo, è riuscito a portare il primato di categoria da 2:14.4 a 1:24.08, frutto di una preparazione mirata nel corso di diversi mesi.

Lo stesso atleta, nella gara del salto triplo, anche se per pochi centimetri, ottiene ancora un primato, saltando metri 8,54 e migliorando il record già suo che lo deteneva con m. 8,44. Nella gara del salto in alto, l’atleta della Fiamma Catanzaro, Fabrizio Simone (SM40) ha tentato di migliorare il suo fresco primato di 1.57, stabilito ad Ariano Irpino il 1° ottobre us, fallendo i tre tentativi a m.1.58. La gara di marcia dei km. 5 al femminile, ha visto il ritorno, dopo qualche anno di assenza dalla pista, di Saveria Sesto della Libertas Atletica Lamezia, che con il tempo di 35:48.70, si inserisce nell’albo dei primati, nello specifico della categoria SF55. Le altre gare in programma, valide per l’assegnazione dei titoli regionali di categoria junior e promesse, hanno dato responsi scontati, che nel complesso hanno fatto vedere un buon agonismo ma che ha denotato uno stato di forma che dovrà essere rigenerato con le adeguate e specifiche preparazioni invernali che ogni atleta, insieme al proprio tecnico, dovrà programmare per migliorare le proprie performance nella prossima stagione.

pino pignata



Condividi con
Seguici su: