Troppo Forte! 16,73 nel triplo, minimo per Berlino

03 Giugno 2018

Nella mattinata conclusiva dei Campionati Italiani Juniores e Promesse ad Agropoli il romano delle Fiamme Gialle vola agli Europei. Titolo a Gherca nell'asta, boom Manfredi nei 200


 

Ultima giornata tricolore ad Agropoli (Salerno) con nuove speranze di medaglia per gli atleti del Lazio. L'intera rassegna è in diretta streaming su diretta.tv.

RISULTATI - ORARI - IL RACCONTO DEL DAY-1 - IL RACCONTO DEL DAY-2

Il risultato-copertina della terza giornata, ma probabilmente dell'intera rassegna, rimbalza dalla pedana del triplo intorno alle 13.30. L'ultimo salto di Simone Forte, il romano delle Fiamme Gialle, atterra a 16,73 (+1.7 il vento), misura che gli vale lo standard d'iscrizione per gli Europei di Berlino (serviva 16,70). Forte migliora il proprio personale all'aperto di 49 centimetri e quello indoor di 11, due anni dopo il 16,62 di Ancona. Lo scorso anno è stato finalista agli Europei under 23 di Bydgoszcz. Oggi entra in un'altra dimensione diventando anche il terzo under 23 di sempre, pari merito con la leggenda Fabrizio Donato. L'abbraccio finale con il suo coach Andrea Matarazzo è il momento più emozionante.

VIDEO | IL 16,73 DI SIMONE FORTE NEL TRIPLO 

GHERCA 4,10 - È il suo personale outdoor, con un progresso di cinque centimetri rispetto al 4,05 di domenica scorsa a Rieti. Maria Roberta Gherca è la nuova campionessa italiana juniores dell'asta. La bionda ex ginnasta dell'Atletica Velletri esplosa sotto la guida tecnica di Gabriele Ruggero è impeccabile fino a quota 4,10 (ok 3,50; 3,70; 3,85; 3,95; 4,05). Al secondo tentativo valica l'asticella posizionata appunto a 4,10, salto che le consente già di festeggiare il titolo tricolore, e poi la campionessa italiana indoor assoluta del 2017 accarezza i 4,20 al primo volo, il migliore dei tre.

VIDEO | IL 4,10 DI MARIA ROBERTA GHERCA

CHE MANFREDI! - Una curva pazzesca, un lanciato rotondo, poi il cedimento nel finale e il sorpasso in extremis del lombardo Simone Tanzilli. Ma Thomas Manfredi deve essere soddisfatto per questa straordinaria finale dei 200 promesse. Il romano dell'Acsi Campidoglio Palatino allenato da Gianni Lucarelli sfonda la barriera dei 21 secondi e sgretola il personale di 24 centesimi: sontuoso 20.93 con 1.6 di vento alle spalle. Peccato, appunto, per quegli ultimi dieci metri, quando il motore si inceppa di colpo e invece a Tanzilli continua a molinare i suoi arti possenti: 20.87 e terzo tricolore consecutivo. Dopo il titolo universitario di Isernia, il 21enne Manfredi (22 da compiere il giorno di Natale) si gode un secondo posto di lusso, considerato che riesce a tenersi alle spalle il campione europeo juniores dei 400 Vladimir Aceti (21.06). 

VIDEO | IL 20.93 (+1.6) DI THOMAS MANFREDI NEI 200

LE PAROLE DI MANFREDI (DA FIDAL.IT) - "Sono partito molto forte, dopo 150 metri ho finito la benzina e all'arrivo di Simone mi sono un po' sbilanciato, ho perso un appoggio. Si vince ai 200, non ai 190. Ma va bene così"

ANCORA PACE - A poche ore dal fantastico 18,25 nel peso, minimo per i Mondiali di Tampere, Alessandro Pace va vicino al bis tricolore. Nel disco c'è soltanto Marco Calogero Volo più performante del lanciatore delle Fiamme Gialle Simoni. Volo 51,87, Pace 50,54.

STAFFETTE STUDENTESCA - Doppio argento per la Studentesca Andrea Milardi con le staffette maschili 4x400. Gli junior Vincenzo Fedele, Matteo Frattucci, Riccardo Filippini e Nicolò Mastroianni migliorano il primato del club con 3:15.77. Le promesse Vincenzo Marseglia, Michele Cannarsa, Alessandro Albanese e Giorgio Trevisani chiudono al secondo posto con 3:16.49. Tra le staffette va evidenziata anche la prova molto positiva di ieri della 4x100 della Atletica Roma Acquacetosa con i quattro frazionisti Davide Coppola, Giovanni Schiavo, Niccolò Daniele e Mario Vigliotti (42.83)

FERRARI QUARTA - Flavia Ferrari lotta con la solita grinta nei 1500. L'abruzzese Gaia Sabbatini scappa via dal primo metro ma la romana della Studentesca Andrea Milardi resta in scia a Palmero e Cortesi e chiude quarta in 4:33.39.

GRESTA QUINTA - Terza prestazione in carriera, la migliore della stagione. Bel quinto posto di Anna Gresta nella finale dei 400hs promesse dominata dall'azzurrina Linda Olivieri. Per la ventenne dell'Atl. Roma Acquacetosa seguita da Emilio De Bonis la trasferta tricolore coincide con un interessante 59.08.

GALA SESTA - Il super weekend di Chiara Gala (Acsi Italia) si conclude con un altro personale dopo quello sui 100: nella finale dei 200 la romana allenata da Marta Oliva alla Cecchignola è sesta e per la prima volta si affaccia sotto i 25 secondi con vento regolare: 24.92 (+1.0)

LA DIRETTA VIDEO SU ATLETICA.TV



Condividi con
Seguici su: