Assegnati i titoli regionali per Ragazzi ed Esordienti

07 Giugno 2022


 
Sabato 4 giugno al campo di atletica leggera del rione Modena di Reggio Calabria, assegnati i tioli regionali ai giovani delle categorie Esordienti maschili e femminili (anni 5-6-7 e 8-9) e Ragazzi/e (anni 12-13). Il caldo africano, che l'ha fatto da padrone per tutto il pomeriggio, ha creato non poche difficoltà ai numerosi atleti che si sono dati battaglia per la conquista, magari, dello loro prima maglietta di "Campione Regionale". I metri 60 R/i sono stati vinti da Jacopo Romeo (Icaro RC) col tempo di 8.82; accanto a lui, sul podio, sono saliti per la medaglia d'argento Francesco Polito (Atletica Brothers) 9.12 e medaglia di bronzo per Giulio Attinà (Icaro RC) che conclude in 9.76. 3:34.63 è il tempo che ottiene Tommaso Gabriele della Corricastrovillari nella gara dei metri 1000 e, considerato che ha gareggiato da solo, il risultato è di tutto rispetto. Lo stesso atleta ottiene un'altra medaglia d'oro nella gara dei m. 60Hs fermando il cronometro sul tempo di 11.61; al secondo posto Giulio Attinà (Icaro RC) tempo 15.49. Due maglie di campione regionale vengono assegnate ad Andrea Beatino (Atletica Brothers) che vince il salto in alto ragazzi con la misura di m. 1,31 e il salto in lungo dove ottiene m. 4,19; dietro di lui e medaglia d'argento per il compagno di squadra Francesco Polito, che salta m. 4,14; terzo si colloca Jacopo Romeo (Icaro RC) con m. 3,94. Il peso ragazzi viene vinto agevolmente da Daniele Caccamo (Atletica Olympus) che ottiene la misura di m. 12,49; al secondo posto Francesco Nava (Atletica Minniti) che lancia il peso da Kg 2 a m. 8,86; terzo posto per Alessandro D'Aguì (Atletica Brothers) con m. 8,81. L'atleta però, si rivale poi nel lancio del vortex dove ottine al primo la lancio la misura di m. 50,69; secondo posto per Francesco Nava (Atletica Minniti) con m. 35,82 e al terzo posto Francesco Romeo (Atletica Olympus) con m. 25,69. Nella categoria Ragazze, i titoli assegnati hanno visto indossare la maglietta di campione regionale a Denise Maria Tripodi (Atletica Minniti) che, nei metri 60 piani, ottiene il tempo di 9.33; seconda Giorgia Angelelli (Atletica Sciuto) con il crono di 9.40 e terza Iris Lauteta (Atletica Olympus) che chiude col tempo di 9.45. Nei metri 1000 due atlete della'Atletica Sciuto a contendersi il primo posto; la spunta Marta Garganese su Niama Hel Hattab che chiude in 4:17.52; tempo della seconda 4:34.20. Viviana Fortugno (Icaro RC) medaglia d'oro nei m. 60Hs vinti col tempo di 12.83. Il lungo ragazze viene aggiudicato a Iris Lauteta (Atletica Olympus) che vince con la misura di m. 3,31; al secondo posto Viviana Fortugno (Icaro RC) con m. 3,18. Nel getto del peso da kg. 2, s'impone Stella Siclari (Atletica Olympus) con un miglior lancio di m. 6,99; secondo posto per Alice Franchini (Atletica Brothers) con m. 6,34; chiude al terzo posto Denise Maria Tripodi (Atletica Minniti) con m.

4,33. Nella marcia km. 2 ragazze, il 1° posto va ad Anna Musumeci (Atletica Sciuto) col tempo di 15:10.14 e al 2° posto la compagna di squadra Alice Napoli che conclude in 16:35.02. A salire sul gradino più alto del podio nel vortex ragazze è Alice Franchini (Atletica Brothers), che vince la gara con la misura di m. 16,70. Il salto in lungo Esordienti 8 maschile vede vincitore Pasquale Zuco (Atletica Brothers) con la misura di m. 3,11; al 2° posto Davide Maria Musolino (Atletica Barbas) con m. 2,97 e al 3° posto Francesco Mazza (Atletica Minniti) con m. 2,80. Campione regionale nei m. 40 Esordienti 8 è Giuseppe Verduci (Atletica Sciuto) che taglia il traguardo per primo col tempo di 7.05; medaglia d'argento per Pasquale Zuco (Atletica Brothers) col tempo di 7.25 e medaglia di bronzo per Lorenzo Procopio (Atletica Barbas) che taglia il traguardo in 8.16. Maglia di campione regionale Esordienti 8 nella gara del lancio del vortex per Francesco Mazza (Atletica Minniti) che fa atterrare il "razzetto" a m. 25,17; secondo posto per Giuseppe Delfino (Atletica Olympus) che lancia a m. 14,90 e medaglia di bronzo per Davide Maria Musolino (Atltica Barbas) con la misura di m. 12,55. Il lungo Esordienti 8 femminile ha investito del titolo regionale Alessandra Romano (Atletica Barbas) che ha vinto la gara con m. 3,62; 2^ Nahira Vilasi  (Atletica Olympus) con m. 2,90 e 3^ Claudia Saltellino (Corricastrovillari) con m. 2,48. Nahira Vilasi  (Atletica Olympus) vince poi la gara dei m. 40 Esordienti 8 col tempo di 7.75; 2^ Claudia Saltellino (Corricastrovillari) col tempo di 8.08 e al 3° posto si colloca Sara Matera (Atletica Olympus) tempo 8.20. E' l'Atletica Minniti che si aggiudica il lancio del vortex Esordienti 8 femminile con Megan Stancato, che ottiene la vittoria con m. 10,60; 2^Alessandra Romano (Atletica Barbas) con m. 9,06 e al 3° posto la compagna di squadra Serena Orvieto che lancia a m. 6,76. Il salto in lungo Esordienti 5 maschili sono stati vinti da Sharw Hasseh Elle Sy (Atletica Minniti) con un miglior salto di m. 2,84; secondo posto per Gabriele La Corte (Atletica Olympus) con m. 2,82; terzo posto e medaglia di bronzo per Hector Pignata Giofrè (Atletica Minniti) che salta a m. 1,84. I m. 30 Esordienti 5 maschili hanno proclamato campione regionale Sharw Hasseh Elle Sy (Atletica Minniti) che s'impone col tempo di 5.83; 2° posto per Jean Paul Vilasi  (Atletica Olympus) col tempo di 6.07 e medaglia di bronzo per Angelo Mazza (Atletica Minniti) che conclude la gara col tempo di 6.16. Quest'ultimo atleta s'impone poi nel lancio del vortex che vince agevolmente con la misura di m. 20,68; a salire al secondo posto sul podio è Gabriele Malara (Atletica Olympus) che ottiene m. 9,47; al terzo posto si colloca Hector Pignata Giofrè (Atletica Minniti) con m. 7,53.

Il lungo Esordienti 5 femminile vede salire al 1° posto sul podio Grace Husseina Hendoh Sy (Atletica Minniti) che vince la gara con m. 2,91; Giulia Delfino (Atletica Olympus) ottiene la medaglia d'argento con m. 2,62 e la medaglia di bronzo è vinta da Ludovica Melasi (Atletica Olympus) con m. 2,23. Lo stesso podio lo ritroviamo nella gara dei m. 30 dove Grace Husseina Hendoh Sy (Atletica Minniti) è vincitrice col tempo di 5.78; Giulia Delfino (Atletica Olympus) 2^ col tempo di 5.96 e 3^ è Ludovica Melasi (Atletica Olympus) che completa la gara in 6.55. Per le Esordienti 5, l'ultima gara, quella del vortex è vinta da Erica Pignata Giofrè con la misura di m. 9,86. Nelle gare "extra" sempre in bella mostra i lanciatori reggini che danno spettacolo con le loro prestazioni tecniche a buon livello nazionale. Le cadette reggine, "vocate" al mezzofondo, con tanta buona volontà e combattendo contro un caldo asfissiante, hanno portato a termine la gara dei m. 2000, ma per risultati di rispetto, occorre qualche sacrificio in più.

Ma oltre che a Reggio Calabria, si è gareggiato anche nelle regioni vicine alla nostra Calabria, dove alcuni atleti, in rappresentanza di associazioni del cosentino, hanno preso parte a manifestazioni su pista, dove hanno ottenuto risultati apprezzabili. Tra questi Antonio  Paternoster, cadetto della Tiger Running Club, che a Potenza ha vinto la gara del lancio del giavellotto con un miglior lancio di m. 38,50; misura apprezzabile, ma certamente si può far meglio!  A Salerno, Davide Parma, allievo eclettico della Cosenza K42, ha ottenuto il primo posto nella gara del salto in lungo, con la misura di m.  6,23. Intanto a Rieti, in occasione della 2^ prova del Trofeo Perseo, Ahmed Semmah atleta categoria promesse della Corricastrovillari, sui metri 1500 ottiene il personale col tempo di 4:02.70, pur giungendo in terza posizione. Giornata non certo fortunata per Riccardo Lavino il quale, impegnato nel Decathlon al Challenge Assoluto su Pista, ottiene la sesta posizione nella classifica finale con totale di 5.386 punti, pur avendo ottenuto zero punti nella gara del salto in alto. Allo stadio Paolo Rosi di Roma, dove è andata in scena la 55^ edizione del Trofeo Giorgio Bravin, tre giovani leve della Cosenza K42 si sono messi in evidenza conseguendo risultati apprezzabili dal punto di vista tecnico. La cadetta Nina Mirabelli, nella gara del salto in lungo ottiene la misura di m. 4,71 e si colloca al 6° posto; stessa posizione di classifica per la cadetta Sara De Vico, che nei m. 80 piani, ottiene un buon 10"80 in una gara che ha visto la partecipazione di n. 65 atlete. Luigi Conforti, già apprezzato mezzofondista calabrese, si cimenta nella gara dei m. 2000 dove ferma i cronometri sul tempo di 6:25.16, per la gioia dei tecnici della sua associazione e conquistando la 9^ posizione nella classifica finale.

(pino pignata)



Condividi con
Seguici su: