Record di partecipanti al corso Istruttori Fidal 2022

09 Maggio 2022


 

Ha avuto inizio il 22 aprile u.s. il Corso per il conseguimento del titolo di "Istruttore Fidal 1° livello", che ha visto pervenire alla sede del C.R. Fidal Calabria ben 56 domande d'iscrizione. Il boom di queste richieste  non è venuto per caso, ma è stata la sintonia che si è venuta a creare fra il mondo scolastico regionale, diretto dal Prof. Rosario Mercurio - Coordinatore Regionale di Educazione Fisica - e il Presidente Regionale Fidal Calabria Prof. Vincenzo Caira. Questo connubio, Scuola-Federazione di Atletica Leggera, ha fatto si che, sin dalle prime battute dello svolgimento delle fasi provinciali dei Giochi Sportivi Studenteschi, venisse registrato un cospicuo numero di atleti-alunni partecipanti alle gare. Questo dovrebbe essere l'inizio di una fase che, si auspica, porterà nuova linfa di buon livello culturale in seno al Settore Tecnico Regionale, in quanto una buona percentuale dei partecipanti al corso sono già docenti di educazione fisica o neo laureati dello IUSM e l'inserimento della gran parte dei futuri Istruttori nelle associazioni sportive di atletica calabresi , farà certamente lievitare il numero di atleti praticanti. Già sei sono stati i relatori che si sono avvicendati nei "webinar", che hanno visto la partecipazione attiva dei corsisti, i quali hanno avuto modo di intervenire online, rappresentando il loro punto di vista, che è stato poi oggetto di ampie discussioni e condivisioni. Il principio enunciato dal coordinatore del corso - FTR Fidal Calabria - è stato quello che per migliorare il bagaglio culturale di ogni tecnico, c'è l'assoluta necessità di scambi culturali;  un confronto delle proprie opinioni che, opportunamente, possono rappresentare la base di una crescita per tutto il movimento atletico. La cronologia degli interventi relativa ai webinar svolti fino ad oggi, ha visto la partecipazione del Presidente  Vincenzo Caira per i saluti, del FTR Pino Pignata per "Introduzione al corso e ruolo del tecnico in campo e fuori"; di Giulio Tetto per "Rapporti tra Tecnico e Giudici; del Dott. Mariano Ventra, che ha trattato fasi della crescita, patologie più comuni, i grandi apparati muscolo scheletrici, lesioni e traumi ecc..";   poi Salvo Pisana che ha trattato sui "presupposti della prestazione motoria e l'apprendimento motorio di base"; Emilo Curatola sui "principi generali dell'allenamento giovanile". A completamento delle lezioni online, seguiranno gli interventi di Luigi Barbarello su "Approccio alle gare attraverso le prove multiple" e di Emilio Curatola su "Esercitazioni per lo sviluppo delle abilità motorie". Il corso avrà seguito sui campi di atletica, per le lezioni pratiche, dove oltre ai succitati Tecnici relatori, è previsto l'intervento di Raimondo Orsini, rinomato tecnico pugliese dei salti che, nella sua lunga e proficua esperienza da tecnico, annovera un palmares di tutto rispetto, per aver allenato atleti di caratura internazionale.  In questa fase i corsisti  avranno contezza pratica di tutte le specialità dell'atletica leggera, avendo così l'opportunità di chiarirsi ancor meglio qualsiasi dubbio, per potersi adoperare al meglio, in seguito, nell'insegnamento ai giovani del "Corri - Salta - Lancia" che rappresenta in sintesi tutto il mondo dell'atletica leggera.

(pino pignata)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate